I migliori consigli di investimento

Se stai pensando di occupare anche tu un posto nel mondo degli investimenti, è altamente probabile che tu non sappia esattamente come iniziare. Investire è un’attività che intimidisce chi è alle prime armi ma, in alcune circostanze, è in grado di far sperimentare sentimenti di indecisione anche ai trader più esperti. Nel corso dell’articolo troverai preziose informazioni di cui dovrai fare tesoro sia che tu sia un principiante sia invece che tu abbia già iniziato a muovere i primi passi nel settore degli investimenti, in quanto potrebbero servirti anche ad accrescere il tuo bagaglio di conoscenze finanziarie. Vediamo quali sono i migliori consigli di investimento

I migliori consigli di investimento

I migliori consigli di investimento

1. Imposta i tuoi obiettivi di investimento

Il primo step per iniziare ad investire è senza dubbio quello di fissare i propri obiettivi di investimento.

Ovviamente, il fine ultimo è quello di aumentare il proprio capitale, ma ognuno di noi ha dei bisogni diversi e totalmente soggettivi. Le cose che devi considerare includono reddito, plusvalenza e la sicurezza del capitale. Inoltre, tieni anche in considerazione la tua età, la tua situazione personale e la tua posizione finanziaria.

+

2. Prima inizi, meglio è

Quanto prima inizi a investire, tanto meglio sarà. Iniziare presto significa che ogni anno necessiterai di meno denaro per raggiungere i tuoi obiettivi di investimento. I tuoi guadagni aumenteranno nel tempo, quindi non aver paura di iniziare a investire, anche se sei uno studente universitario o, meglio ancora, se stai affrontando il tuo ultimo anno di scuola superiore, perché investire è un’attività che richiede del tempo (da dedicare in primis alla personale formazione e poi a prendere confidenza “in campo”) ed sarebbe saggio portarsi avanti nel tempo.

3. Valuta le finanze di cui disponi

Prima di poter iniziare a investire, devi considerare quanti soldi hai da mettere a disposizione per i tuoi investimenti. Sii realistico a riguardo. Assicurati di lasciare abbastanza denaro per consentirti di pagare le tue normali spese mensili, i pagamenti dei prestiti, ecc. Non hai bisogno di molti soldi per iniziare a investire, ma ci sono dei rischi ed è importante considerarli, in quanto sarebbe avventato investire tutto il proprio capitale e non riuscire poi a sostenere i costi della vita quotidiana.

4. Studia

Una volta che hai fatto un bilancio delle tue finanze, è tempo di iniziare a studiare per ottenere una buona formazione sul mondo degli investimenti e su cosa realmente significhi prenderne parte. Studia le basi, in modo da sapere in che modo poter prendere decisioni valide. Studia le azioni, le obbligazioni, i fondi comuni di investimento e i certificati di deposito. Non tralasciare altri dettagli che includono la diversificazione, l’ottimizzazione del proprio portafoglio e l’efficienza del mercato.

5. Diversifica i tuoi investimenti

Il mercato fluttua costantemente e l’andamento non è affatto lineare ma anzi, piuttosto altalenante. Per evitare di perdere troppi soldi quando le azioni scendono, assicurati di avere un portafoglio diversificato. In questo modo, avrai alcuni titoli in aumento, anche quando altri cadono. Un’altra opzione è investire nei mercati esteri poiché sono notevolmente diversi da quelli italiani.

6. Esamina il tuo portafoglio

È importante che tu abbia sempre ben chiaro ciò che compone il tuo portafoglio. Ciò che è giusto per il tuo portafoglio oggi, potrebbe non essere la scelta migliore per domani. È importante sapere cosa si ha e dove potrebbe essere necessario apportare modifiche in futuro. Quando il clima economico cambia, preparati a fare anche delle modifiche negli investimenti.

7. Tieniti aggiornato

È una buona idea mantenere sempre costante lo studio dei mercati. Come già detto, la tua formazione e le tue conoscenze non possono cristallizzarsi a momenti specifici poiché il mercato e il mondo degli investimenti in genere sono in continuo cambiamento.

I migliori consigli di investimento per il 2019

Tirando le somme con l’anno che ci siamo di recente lasciati alle spalle, il 2018 è stato piuttosto positivo dal punto di vista degli investimenti azionari, in particolar modo quello relativo alle azioni che ruotano attorno ai nuovi business della cannabis light, che sono stati addirittura definite “i nuovi Bitcoin”.

Ma cosa dovremmo aspettarci dal 2019? Gli esperti del settore hanno elargito importanti consigli, nonostante più o meno tutti si trovino d’accordo nell’affermare che questo nuovo anno non brillerà nell’ambito dei mercati finanziari. Del resto, l’intera economia globale risulta ancora piuttosto impelagata e irrimediabilmente rallentata, cosa che esclude aprioristicamente qualsiasi sua crescita internazionale. Ancora, non ci possiamo certo aspettare che obbligazioni o titoli di stato risultino in qualche modo potenziati se consideriamo il ri-innalzamento dei tassi di interesse. Abbiamo di seguito raccolto i migliori consigli di investimento per questo nuovo anno nascente, tenendo in considerazione anche l’economia e i trend di mercato oltreoceano.

Rischia ma meno del solito

L’investment strategist Kate Warn non ha dubbi:

“Gli investitori devono assumersi un po’ meno rischi nei loro portafogli, aggiungendo più reddito fisso e tornando al giusto mix di azioni e obbligazioni. Assicurati quindi di non aver investito troppo in azioni di grande tecnologia. Cerca invece titoli con un rapporto prezzo / utili più allettante. Sia i titoli dei mercati sviluppati che quelli dei mercati emergenti sono meno costosi di quelli statunitensi a grande capitalizzazione e appaiono interessanti, sebbene abbiano sottoperformato nel 2018 a causa di una crescita economica più lenta, di problemi tariffari e di un forte dollaro USA. C’è una buona probabilità che il dollaro si indebolisca nel 2019, sia per l’allentamento delle preoccupazioni geopolitiche che per il crescente deficit di bilancio degli Stati Uniti. Un dollaro più debole aumenterebbe i rendimenti per le azioni internazionali “.

Sì alle azioni ma con prudenza

Le azioni europee potrebbero pesantemente risentire dell’ingolfata crescita economica che persiste in Europa; differentemente, laddove gli utili societari continuano a lievitare, come nel caso dei mercati emergenti, di quelli asiatici e statunitensi, si prevede che ci sarà un’impennata nei titoli. La BlackRock, casa di investimenti statunitense con sede a New York, si è espressa in modo ben poco rincuorante proprio a riguardo dei titoli di stato europei, aventi un pericoloso rapporto fra rendimenti e prezzi molto elevati.

L’oro è nostro alleato

Gli esperti tedeschi non si sono trattenuti dal mettere in guardia gli investitori da fattori di rischio ben specifici, ai quali potremmo correre ai ripari sfoderando una risorsa che in casi come questi, quando la volatilità è predominante più del solito, funge da vero e proprio rifugio: l’oro.

Investire nell’oro è necessario e alquanto utile per diversificare il proprio portafoglio e giocare in difesa.

Condividi suShare on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter

(* I CFD sono strumenti ad alto rischio. Il 74-89% di investitori perde i propri soldi facendo trading sui CFD. Sii consapevole che potresti perdere i soldi che decidi di investire.)

Vuoi fare soldi col Trading online? Allenati senza rischiare con un Conto Demo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *