Come Investire In Modo Sicuro: Banca vs Posta

La parola “sicuro” associata a quella di “investimento” potrebbe apparirvi come un’utopia! Tuttavia, è tecnicamente possibile investire i propri risparmi senza correre nessun rischio di perdita del capitale.

Solitamente, per impiegare in modo efficace e sicuro i propri risparmi, l’investitore medio fa riferimento alle banche o alla Posta, in quanto gli strumenti utilizzati sono semplici e comprensibili da tutti. Alcuni degli strumenti più utilizzati in questi enti sono i libretti di risparmio, i conti deposito, i buoni fruttiferi ed i titoli di stato a breve scadenza.

La durata limitata di questi ultimi, infatti, assicura una limitata oscillazione di prezzo, minimizzando quindi il rischio di perdite in caso di vendita anticipata. Piccola premessa: se intendete investire somme inferiori ai 5.000 Euro vi conviene farlo tramite gli strumenti offerti da Poste Italiane. Il motivo di ciò è abbastanza semplice: sotto tale importo si ha l’esenzione dall’imposta di bollo! Per questo motivo è preferibile utilizzare i libretti di risparmio invece dei conti deposito.

Vediamo ora quali sono gli strumenti finanziari più comuni e sicuri offerti dalla banche e da Poste Italiane.

investimento sicuro

In questo articolo si parla di:

Strumenti Bancari

  • Titoli di Stato – Sono delle obbligazioni (bond) emesse dal Ministero dell’Economia e possono essere senza cedola (BOT e CTZ), con cedole fisse (BTP), con cedola variabile (CCT) o indicizzati all’inflazione (BTPi e BTP Italia). In particolare, per investire in modo sicuro dovrete considerare quelli che hanno una durata residua massima di 2-3 anni, perché riescono a contenere le oscillazioni di prezzo.
  • Dossier Titoli – Rappresentano il deposito nel quale vengono fatti confluire i Titoli di Stato acquistati. In pratica, è come un deposito in denaro: l’unica differenza è che il suo saldo non è rappresentato da una quantità di moneta ma da titoli che restano fermi in deposito e amministrati dalla banca. Sarà poi l’intermediario a curare gli incassi degli interessi ed il rimborso del capitale, mentre non potrà in nessun modo vendere i titoli senza l’ordine preventivo del cliente.
  • Conti Deposito – Sono tra gli strumenti bancari più semplici ed interessanti per investire i propri risparmi ottenendo un buon rendimento, con un rischio quasi nullo. Per questo sono adatti anche agli investitori con poca esperienza.

Linea vincolata: 2,00% – tasso lordo annuo a 6 mesi

Strumenti Postali

  • Libretti di Risparmio – Sono depositi fruttiferi comprovati da un libretto che deve essere presentato allo sportello per ogni operazione di versamento e di prelevamento. I libretti possono essere movimentati con più operazioni. La somma depositata frutterà poi un interesse commisurato al tempo in cui sarà rimasto fermo sul conto.
  • Buoni Fruttiferi – A differenza dei libretti di risparmio, sono depositi fruttiferi caratterizzati da una sola operazione di versamento (che si fa al momento della sottoscrizione) ed una sola operazione di prelevamento (al momento del rimborso). I Buoni Fruttiferi sono emessi e rimborsati direttamente da Poste Italiane, che liquideranno il capitale versato in ogni caso e gli interessi maturati dall’emissione in poi dopo un certo periodo, variabile da buono a buono.

Sommario Recensione
Data Recensione
Voto
51star1star1star1star1star
Condividi suShare on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+1Share on LinkedIn0Share on Reddit0Print this page
Vuoi allenarti col Trading senza rischiare?
Prova il Conto Demo della piattaforma Plus500.
Comincia a prendere confidenza col trading senza rischiare il tuo capitale. VAI ALLA DEMO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *