Come Investire In Conti Deposito

Un Conto di Deposito è un conto corrente bancario “limitato” che ha l’obiettivo di far fruttare all’investitore degli interessi elevati sul patrimonio investito. Oggi, la maggior parte dei conti deposito esistenti non hanno costi e prevedono un tasso d’interesse di molto superiore rispetto ai conti correnti tradizionali. Sono fra gli strumenti bancari più interessanti per investire in liquidità perché garantiscono un buon rendimento con pochi rischi. Vediamo ora come investire in conti deposito ed utilizzarli efficacemente.

investire in conti deposito

Generalmente, i conti deposito sono degli strumenti molto utili per impiegare la liquidità e la quota di portafoglio di risparmio destinata agli investimenti monetari ed obbligazionari a basso rischio ad un tasso conveniente e superiore a quanto offerto dal mercato obbligazionario: tutto questo…..con un basso livello di rischio! Per questo genere d’investimento, è generalmente consigliabile destinare il 15-20% del proprio portafoglio finanziario.

Come Aprire Un Conto Deposito

Per aprire un Conto Deposito, vi verranno richiesti i seguenti documenti:

  • codice fiscale
  • documento d’identità valido
  • conto corrente tradizionale (da utilizzare come conto predefinito/di appoggio).



Investire in conti deposito: alcuni rischi

Anche se è un investimento molto sicuro, il conto deposito è soggetto ad alcuni rischi. Quello più importante è che la banca non riesca a mantener fede ai propri obblighi contrattuali, ovvero quello di restituire ai correntisti il capitale depositato e gli interessi maturati a cui avranno diritto.

Tuttavia, bisogna sapere che esiste anche il Fondo Tutele Depositi che copre eventuali problemi di insolvenza della banca per chi ha depositato sul conto fino a 100.000 Euro. Nel caso invece di depositi superiori alla garanzia e in caso di fallimento della banca, l’investitore correrà il rischio di non tornare in possesso del capitale eccedente la garanzia (per i conti superiori a 100.000 Euro).

Un altro rischio si ha quando il correntista non riesca ad avere la disponibilità del capitale depositato nel momento desiderato (anche se questo problema risulta “coperto” dalla Direttiva 2009/14/CE che ha fissato l’attesa massima per il rimborso in 20 giorni lavorativi). Nel caso in cui si apra un conto deposito in una banca online, per cui non si ha la possibilità di recarsi “fisicamente” ad uno sportello, sarà necessario sottoporsi ad un’altra procedura di identificazione, solitamente con il tramite della banca presso cui si ha il conto corrente predefinito/di appoggio.

Comunque, se vi impegnerete a vincolare il denaro sul conto per un determinato periodo di tempo, alcuni conti deposito offrono condizioni più favorevoli: ad esempio tassi di interesse più elevati o il pagamento anticipato degli interessi.



 

In caso di vincolo si avrà sempre e comunque la possibilità di prelevare il proprio denaro dal conto, anche se generalmente il correntista perderà il diritto a percepire gli interessi per il periodo in cui il denaro è stato depositato sul conto. Ovviamente, l’utilizzo o meno dei conti deposito a condizioni più favorevoli inciderà sulla redditività (maggiore o minore) del conto stesso.

 

Vorresti guadagnare molto di più? Allora considera di imparare ad investire in borsa, magari aprendo un conto demo per fare pratica sul trading. Apri un conto demo da qui

(* I CFD sono strumenti ad alto rischio. Il 74-89% di investitori perde i propri soldi facendo trading sui CFD. Sii consapevole che potresti perdere i soldi che decidi di investire.)

Trading online? Allenati senza rischiare con un Conto Demo
plus500
etoro
markets
iq option
bdswiss
24option
fxtm
avatrade

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *