Economia Degli Stati Uniti in Recessione Nel 2020?

Secondo un rapporto della Associated Press, l’economia degli Stati Uniti potrebbe trovarsi in una grave recessione nel 2020. Un rapporto della National Association for Business Economics (NABE) suggerisce che i significativi tagli fiscali effettuati dal presidente americano Donald Trump potrebbero stimolare la crescita economica per il 2018 e il 2019 ma entro il 2020 il paese potrebbe entrare in una nuova recessione. Vi sono diversi fattori che potrebbero contribuire al verificarsi di questo evento, compresa un’ondata di pensionamenti, la diminuzione dei tassi di produttività e altro ancora.

Economia degli Stati Uniti e Politiche Economiche

Il rapporto stilato da Associated Press secondo il parere di ben 45 economisti, suggerisce che l’economia degli Stati Uniti (misurata dal PIL) si espanderà nel corso di quest’anno e del prossimo. Tuttavia, il tasso di espansione previsto per il 2018 del 2,8% è in leggera diminuzione rispetto alla precedente previsione, effettuata a Marzo. A quel tempo, il tasso di crescita previsto era del 2,9% per quest’anno. Il vicepresidente NABE Kevin Swift, capo economista dell’American Chemistry Council, spiega che i membri del comitato sono “leggermente meno ottimisti sull’economia statunitense nel 2018 di quanto non fossero tre mesi fa”, suggerendo che il calo potrebbe essere dovuto all’approccio troppo rigoroso al commercio da parte di Trump e al suo impatto sulle prospettive di crescita a livello nazionale, soprattutto nel caso di guerra commerciale con alcuni paesi (Cina in primis).

Economia Degli Stati Uniti in Recessione Nel 2020?

In effetti, la stragrande maggioranza degli economisti interpellati ritiene che le attuali politiche commerciali, come quelle che comportano forti sanzioni sulle importazioni di acciaio e alluminio da partner commerciali statunitensi come l’UE, il Canada e il Messico, potrebbero avere un impatto negativo sull’economia. D’altra parte, il precedente report era forse troppo ottimista sugli effetti a breve termine del taglio fiscale di $ 1.500 miliardi approvato dal Congresso lo scorso Dicembre. Ad ogni modo, gli stesso economisti hanno previsto una crescita media compresa fra lo 0,3% e lo 0,4% l’anno prossimo a seguito di questo taglio.

Economia degli Stati Uniti e Possibile Recessione nel 2020

Dopo due anni di crescita, molti economisti e analisti finanziari prevedono però che nel 2020 potrebbe esserci una recessione. Due terzi degli economisti interpellati da Associated Press prevedono che la recessione inizierà entro la fine del 2020, mentre il 18% di loro è decisamente più pessimista, prevedendo che il periodo recessivo inizierà addirittura entro la fine del 2019.

Questo perché si aspettano che i tagli fiscali attuati da Trump avranno solo un vantaggio a breve termine e che i guadagni derivanti da questa mossa si esauriranno entro un periodo di circa due anni. Oltre a ciò, i deboli guadagni della produttività e il prossimo boom dei pensionamenti sono tra i principali fattori che contribuiscono al pessimismo degli economisti circa lo stato dell’economia americana tra un paio d’anni.

Attualmente l’economia degli Stati Uniti è in netta ripresa, facendo registrare i risultati migliori dal 2009 e il secondo periodo di espansione economica più lungo nella storia del paese. Se la crescita economica continuerà fino alla fine di Giugno 2019, come molti esperti prevedono, diventerà il più lungo periodo di espansione continua.

(* I CFD sono strumenti ad alto rischio. Il 74-89% di investitori perde i propri soldi facendo trading sui CFD. Sii consapevole che potresti perdere i soldi che decidi di investire.)

Vuoi conoscere e seguire valide strategie di Trading? Ecco IL CORSO giusto da seguire!
... Dopo il Corso, allenati senza rischiare con un Conto Demo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *