Come Prepararsi Ad Una Recessione Del Mercato

Siamo appena usciti da una fase di recessione, ed ecco che all’orizzonte si prospetterebbe un altro periodo di rallentamento dell’economia! Mentre le masse applaudono alla nuova e gloriosa (forse) epoca economica che Donald Trump sta introducendo, alcuni analisti finanziari di Wall Street non ne sono molti sicuri. Ma, secondo loro, un barlume di speranza esisterebbe ancora. Alcuni credono infatti che Trump sia un Reagan reincarnato! Il suo piano economico che prevede tagli alle tasse, enormi spese per le infrastrutture e deregolamentazione, sembrano molto simili alle politiche intraprese a suo tempo da Ronald Reagan. Ma Trump non è minimamente paragonabile al compianto ex presidente repubblicano, senza contare che allora il mondo era diverso da quello attuale. Quando Reagan entrò in carica, il disavanzo commerciale degli USA era solo l’1% del PIL: oggi è del 3,5-5%. Senza contare che il debito pubblico allora era “solo” il 32% del PIL, mentre adesso è un enorme 106%. La mancanza di fiducia nel Presidente Trump come “salvatore economico” da parte di molti americani non è solo un fatto personale, ma piuttosto strutturale. Gli Stati Uniti, infatti, sono molto più deboli economicamente rispetto al passato e qualsiasi decisione della nuova amministrazione farà spostare di poco gli equilibri economici del paese.

Cicli del Mercato

recessione mercatiOltre a questi problemi, molti economisti (ottimisti!) stanno ignorando le verità che si nasconde dietro i fondamentali dei mercati, ovvero che essi si muovono su base ciclica. Ciò significa alti e bassi, non solo “alti”. Tutto ciò che sale, prima o poi, dovrà scendere. Fortunatamente per gli investitori, i mercati salgono più spesso di quanto scendano. In questo periodo, stiamo assistendo al secondo mercato “toro” più lungo nella storia degli Stati Uniti. Ma questo non può continuare per sempre. Per la cronaca, il mercato toro più lungo della storia è durato circa 13 anni, finendo con l’implosione della bolla dotcom (ovvero la bolla speculativa sviluppatasi tra il 1997 e il 2000, ovvero quando l’indice NASDAQ, il 10 marzo 2000, raggiunse il suo punto massimo a 5.132,52 punti nel trading intraday prima di chiudere a 5.048,62 punti). E nessuno vuole rivivere quei tempi, in cui molte aziende del settore crollarono in Borsa.

A parte l’aspetto politico, il modo in cui lavorano i cicli di mercato non fanno presagire ad una “gloriosa” era economica, a dispetto dei proclami tanto sbandierati da Trump. Anzi. Molti analisti sono infatti convinti che vi sarà una nuova recessione del mercato nel prossimo futuro.

Come Prepararsi Ad Una Recessione

Nel caso di nuova recessione, sarebbe meglio farsi trovare finanziariamente e psicologicamente pronti per non perdere denaro dai propri investimenti. Ecco qualche consiglio utile.

1. Accettare La Realtà

Prima di andare a toccare il vostro portafoglio azionario, dovete assicurarvi di essere pronti psicologicamente! Innanzitutto, è necessario concordare con il fatto che vi sarà una recessione prima o poi. È semplicemente impossibile che le cose vadano sempre bene. Accettare questo fatto di vita è importante, in modo da farvi trovare pronti quando arriverà. In secondo luogo, bisogna rendersi conto che si tratta di un evento solo temporaneo e che se sarete preparati, non avrete niente da temere. Quando le cose iniziano ad andar male, vi consiglio di ignorare i media. Il troppo entusiasmo o l’eccessivo catastrofismo porteranno molti a prendere decisioni stupide. Piuttosto, fermatevi a riflettere.

2. Tenere A Bada Le Emozioni

Tante persone perdono grandi somme di denaro in Borsa perché, durante i crolli del mercato, lasciano che il loro aspetto emotivo prenda il sopravvento. Mai lasciarsi tentare dal vendere immediatamente quando le cose vanno male o dall’acquistare subito, quando le cose vanno bene. Tenere a bada le proprie emozioni è fondamentale per guadagnare nel trading.

+

3. Osservate La “Regola dei 5 Anni

Una delle regole degli investimenti è che se avete bisogno di denaro entro 5 anni, non dovreste investire nel mercato azionario. Ciò è ancor più importante quando un periodo recessivo è all’orizzonte. Esiste infatti una buona probabilità che perderete dei soldi, almeno all’inizio. Se non potete impegnare a lungo il vostro denaro per recuperare le perdite, non investitelo comprando azioni. A questo proposito, sarebbe più opportuno un fondo obbligazionario di breve durata e di alta qualità.

4. Considerate il Fattore Rischio

Con l’avvicinarsi di una fase recessiva, il trader o l’investitore tradizionale dovrebbe riesaminare i livelli di rischio accettabili e i suoi metodi d’investimento. In questo senso, bisognerebbe puntare su investimenti basati su ricerche e fatti concreti. L’investimento basato su “prove” è quello che meglio di tutti può guidare il trader durante una recessione e permettergli di uscirne (quasi) indenne.

(* I CFD sono strumenti ad alto rischio. Il 74-89% di investitori perde i propri soldi facendo trading sui CFD. Sii consapevole che potresti perdere i soldi che decidi di investire.)

Trading online? Allenati senza rischiare con un Conto Demo
plus500
etoro
markets
iq option
bdswiss
24option
fxtm
avatrade

2 pensieri riguardo “Come Prepararsi Ad Una Recessione Del Mercato

  • 28 Aprile 2017 in 0:47
    Permalink

    Che serietà può avere un articolo che contiene 30 punti esclamativi buttati a caso a destra e a sinistra? E infatti i contenuti rispecchiano la forma. Capisco che i consigli veri si pagano a caro prezzo, soprattutto in questo campo, ma queste sono davvero chiacchiere miste a buon senso….

    Risposta
    • 28 Aprile 2017 in 11:10
      Permalink

      aspettiamo il tuo contributo all’articolo

      Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *