Come Investire Dopo La Pensione

Come investire dopo la pensione? E’ questa la domanda che molti si pongono una volta raggiunta questa ambita meta. I pensionati che riusciranno a massimizzare i loro investimenti potranno non solo godere della pensione, ma al tempo stesso accrescere il loro reddito e vivere il futuro in tutta tranquillità.

Come Investire Dopo La Pensione

Indipendentemente dallo stato delle vostre finanze, quando ci si avvicina alla pensione o se avete già raggiunto questo traguardo, ricordate che gli anni precedenti e i primi anni di pensionamento sono alcuni dei periodi migliori per aumentare le vostre competenze in maniera finanziaria e investire efficacemente.

Molti esperti finanziari concordano su quanto poco oggi le famiglie risparmiano per la propria pensione. Un problema che colpisce tutti i tipi di lavoratori e che poi spesso si traduce in panico, in quanto molti rischiano di trovarsi con una pensione che non basta per vivere tranquillamente la vecchiaia.

Come Investire Dopo La Pensione

Nel 2018, per andare in pensione, era richiesto il requisito di 66 anni e 7 mesi (di età anagrafica) con almeno 20 anni di contributi. Dal prossimo anno, invece, è richiesto il requisito di 67 anni di età anagrafica, sempre con almeno 20 anni di contributi. Requisiti diversi sono richiesti per particolari categorie di lavoratori.

Viste le difficoltà nel trovare e/o mantenere un lavoro duraturo, molti sono costretti a lavorare oltre l’età pensionabile per raggiungere gli anni di contributi necessaria. Per scelta o per necessità, persone che hanno lavorato per tutta la vita per raggiungere la libertà finanziaria potrebbero quindi ritrovarsi a tornare a lavorare part-time per non prendere pensioni minime, ma anche per cercare di guadagnare qualcosina in più.

A questo proposito, oggi vorrei suggerirvi alcuni modi con cui i pensionati possono massimizzare i loro investimenti.

Come Investire Dopo La Pensione: Le Basi

Ogni strategia di investimento inizia con lo stesso principio di base: misurare le spese rispetto alle normali fonti di reddito. Naturalmente, questo è qualcosa che dovrebbe essere fatto su una base coerente. E il modo migliore per far questo è quello di determinare le aree in cui potrebbe essere necessario ridurre le spese. Questa valutazione evidenzierà anche dove gli investimenti possono colmare il divario pensionistico e, se si dispone di un certo surplus, guidare i vostri sforzi di budgeting per stabilire il vostro piano di investimento futuro.

Come Investire Dopo La Pensione: Aspettativa di Vita

La longevità è una metrica che è diventata sempre più importante nella comunità dei pensionati. Nel 1900, l’aspettativa di vita media era all’incirca di 47 anni. Oggi quell’aspettativa è quasi raddoppiata, grazie ad un benessere migliore e alle innovazioni nel campo medico. Di conseguenza, è importante assicurarsi che il vostro piano finanziario comprenda la necessità di reddito per una durata di vita più lunga.

Per assicurarsi che i fondi coprano le spese per la durata prevista della vostra vita, bisognerebbe accantonare una parte dei fondi pensione in un piano pensionistico a basso rischio che preveda investimenti in strumenti finanziari come Bot (leggi anche Guida ai Titoli di Stato Italiani) e Certificati di Deposito (CD).

Una volta che avrete messo da parte una certa somma che vi consenta di coprire i vostri bisogni primari per un periodo che va da tre mesi a due anni (a seconda della vostra tolleranza al rischio), potete considerare l’idea di un portafoglio diversificato di investimenti a reddito fisso, così da generare un rendimento stabile nel tempo (leggi anche 7 Consigli Per Investire Senza Troppi Rischi).

Come Investire Dopo La Pensione: Flessibilità

Sarà importante creare un componente di flessibilità nella pianificazione della pensione, perché a volte accadono cose che è impossibile pianificare. Potrebbe essere che voi o il vostro coniuge vi ammalate o forse, inaspettatamente, vi potreste trovare nella condizione di dover fornire ancora sostentamento ad un figlio o allevare un nipotino.

Sia che l’evento non pianificato in questione sia positivo o negativo, potreste trovarvi nella posizione di dover aggiungere una certa dose di rischio al vostro portafoglio investimenti sotto forma di azioni che possano accelerare il vostro tasso di rendimento (leggi anche Come Valutare un Portafoglio Titoli e Come Gestire un Portafoglio Titoli).

Come Investire Dopo La Pensione: Moderazione

Se avete accumulato un discreto gruzzolo per la pensione, potreste essere tentati dal godervi finalmente i frutti delle vostre fatiche. Tuttavia, come detto prima, il verificarsi di alcuni eventi non programmati potrebbe dilapidare velocemente i vostri risparmi. Per ottenere un reddito fisso e costante, potreste anche considerare di creare un portafoglio di obbligazioni di qualità che possa fornirvi una fonte di reddito su base mensile.

Come Investire Dopo La Pensione: Mantenere il Controllo per Massimizzare gli Investimenti

Mantenere il controllo è la chiave del successo per riuscire a massimizzare gli investimenti dopo il pensionamento. A volte può sembrare difficile e stressante, ma se siete un investitore esperto dovreste già avere un certo controllo delle vostre emozioni (leggi anche Finanza Comportamentale: Gli Errori Psicologici Più Comuni nel Trading).

(* I CFD sono strumenti ad alto rischio. Il 74-89% di investitori perde i propri soldi facendo trading sui CFD. Sii consapevole che potresti perdere i soldi che decidi di investire.)

Vuoi conoscere e seguire valide strategie di Trading? Ecco IL CORSO giusto da seguire!
... Dopo il Corso, allenati senza rischiare con un Conto Demo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *