Azioni Salvatore Ferragamo

azioni salvatore ferragamoLe azioni Salvatore Ferragamo sono quotate nell’indice FTSE MIB della Borsa di Milano. La Salvatore Ferragamo S.p.A. è una casa di moda Italiana fondata nel 1927. Nel 2011 l’azienda viene quotata in borsa e immette sul mercato il 48% delle azioni (il restante rimane in mano alla famiglia Ferragamo attraverso la holding Palazzo Feroni Finanziaria S.p.A). Questa casa di moda è oggi attiva in diversi settori: creazione, produzione e vendita di calzature, pelletteria, abbigliamento, accessori, e profumi. Realizza inoltre attraverso licenze occhiali (Marchon) ed orologi (Timex Group). Il brand è presente in oltre 90 paesi tramite una rete di oltre 680 negozi monomarca (e ad oltre novanta considerando le vendita in licenza).

Salvatore Ferragamo: Info e Contatti

  • Sito Web : www.ferragamo.com – www.group.ferragamo.com
  • Listino : FTSE Mib
  • Codice Azione : SFER.MI
  • Settore : Calzaturiero e Tessile
  • Sede Legale : Via dei Tornabuoni 2,  50123 Firenze
  • Customer Care : +39 055 3562780
  • Centralino : +39 055 3561

Storico Quotazioni Azioni Salvatore Ferragamo

azioni salvatore ferragamo

Le quotazioni delle azioni Salvatore Ferragamo dimostrano come il titolo sia strettamente correlato alla classe media, ma anche alla classe agiata, che non trova particolari difficoltà nei periodo in cui l’economia nazionale o internazionale è in difficoltà. Per tale motivo, dati positivi riguardanti l’economia (come PIL o inflazione), possono avere un’influenza discreto sul titolo, come ad esempio si è visto (in negativo) per il 2014 e (in positivo) per il 2015, insieme alle stime di miglioramento dell’economia italiana. Il titolo, che ha avuto una quotazione oscillante intorno ai € 20, è spesso soggetto a potenziali rialzi o ribassi. Tale situazione potrebbe premiare i trader più intraprendenti, soprattutto nel breve termine.

Dividendi Azioni Salvatore Ferragamo

dividendi salvatore ferragamo

Cliccando sull’immagine sopra, potrete vedere lo storico degli stacchi dei dividendi Salvatore Ferragamo dal 2012 al 2017. Quello che risulta è che negli ultimi 5 anni, i dividendi vengono pagati regolarmente una volta all’anno dalla società.

Attualmente, il rendimento annuale del dividendo si aggira intorno all’1,85% (€ 0,46). Ad ogni modo, dalla prima volta che furono “staccati”, i dividendi Salvatore Ferragamo hanno avuto costanti rialzi: dal 2012 al 2016 sono passati da 0,28 a 0,46 euro.

Il dividendo di SFER è quindi il vero valore aggiunto di questo titolo, considerata anche la solidità dell’azienda e la sua attenzione verso gli investitori. Anche i CFD Salvatore Ferragamo hanno consentito agli investitori di avere notevoli vantaggi nel tempo, soprattutto nel caso in cui si abbiano posizioni d’acquisto aperte nel momento in cui il dividendo viene staccato. Bisogna però fare attenzione, perché questo premio può allo stesso modo essere negativo se al momento dello stacco il trader ha aperto posizioni al ribasso. L’importo del premio sarà in ogni caso correlato alla leva finanziaria applicata in fase di apertura.

Investire in Azioni Salvatore Ferragamo

Investire nelle azioni Salvatore Ferragamo vuol dire investire in una azienda importante e di grandissime dimensioni, presente sul mercato da decenni.

In ottiva di breve termine, le previsioni sulle azioni Salvatore Ferragamo dovranno tenere conto di quelle variabili riguardanti l’andamento dell’economia generale, sia italiana che internazionale (dato che questa società esporta molto all’estero).

Il target principale di clientela va dalla classe media a quella alta: ciò significa che nei periodi con economia stabile e in ripresa vede dei miglioramenti, mentre nei periodi di crescita vede dei forti rialzi. Grazie alla sua profonda diversificazione, l’andamento del titolo sarà più sensibile ai momenti di incertezza generalizzati.

A questo può aggiungersi anche il cambio sul dollaro nei casi in cui riuscirà a trarne vantaggio. Per le previsioni sul lungo termine, andranno quindi considerati i fattori appena esposti. A questi andranno ovviamente aggiunti gli elementi che si potranno estrapolare dalle relazioni degli analisti interni all’azienda e i possibili giudizi di agenzie e banche d’affari sul lungo termine, oltre ai numeri degli ultimi bilanci periodici pubblicati e consolidati.

Nel trading con CFD su azioni Ferragamo, andranno invece considerati tutti gli eventi che potranno potenzialmente avere effetti sulle quotazioni del titolo e che consentiranno di effettuare operazioni al rialzo o al ribasso nel day trading o su base settimanale. Ad ogni modo, non è consigliabile mantenere posizioni di trading aperte nel trading per più di 30 giorni sul titolo SFER, poiché le spese di overnight potrebbero incidere sul bilancio netto dell’intera operazione.

Azioni Salvatore Ferragamo: Grafico e Quotazioni in tempo reale

Trading Su Azioni Salvatore Ferragamo

Come abbiamo accennato prima, oltre alle azioni è possibile investire in Salvatore Ferragamo con CFD, soprattutto per chi preferisce un’ottica di breve termine. I CFD sono strumenti finanziari la cui quotazione deriva da quello di un titolo sottostante (asset) che, in questo caso, è costituito dalle azioni Salvatore Ferragamo quotate sull’indice FTSE MIB. Ricordiamo che per fare trading dovrete utilizzare una piattaforma di trading online fornita gratuitamente dal broker scelto.

Non tutti i broker vi consentiranno di fare trading con i titoli SFER, così come non tutti i broker hanno piattaforme adatte a tutti i tipi di utente. Per questo motivo, consigliamo di utilizzare la piattaforma di Plus500. Questo broker offre piena autonomia operativa e la più ampia scelta di CFD al mondo. Ai principianti, il broker offre la possibilità di fare pratica utilizzando un conto demo gratuito.

Altra piattaforma che vi consigliamo di utilizzare è quella del broker eToro poiché, grazia alla sua piattaforma di social trading, consente di comunicare e scambiarsi opinioni con altri utenti iscritti alla stessa piattaforma e, inoltre, consente di copiare automaticamente i trade dei trader più esperti (guru) che potranno essere scelti in base a speciali classifiche di rendimento percentuale periodico.