3 Motivi Per Cui il Titolo Starbucks Arriverà A $ 100

Oggi ci sono 124 titoli del S&P 500 che hanno una quotazione pari o superiore ai $ 100. Fra questi non è compreso quello di Starbucks Corporation (NASDAQ: SBUX), la popolare catena statunitense di caffetterie fondata nel 1971 da Howard Schultz. Negli anni, il valore del titolo Starbucks è più che triplicato dal giorno della sua prima quotazione in Borsa (26 giugno 1992, $ 17 per azione). Il valore attuale (circa $ 58) tiene però conto anche dei dividendi che la società ha distribuito nel tempo ai suoi azionisti (6 volte negli ultimi 24 anni). Il successo di Starbucks si deve principalmente al genio visionario del suo fondatore, Howard Schultz. E il meglio dovrebbe ancora venire. Molti analisti sono infatti convinti che il titolo SBUX arriverà a $ 100 in un futuro non molto lontano, che è quasi il doppio del suo valore attuale! Impossibile? Assolutamente no. Starbucks ci andò vicina già il 9 Aprile 2015, quando l’azione raggiunse il suo massimo storico di $ 95,23, poco prima di staccare la cedola da distribuire agli azionisti. Nello specifico, si prevede che il titolo Starbucks arriverà (e magari supererà) quota 100 dollari entro la fine del 2018. Vediamo ora i tre motivi per cui ciò dovrebbe accadere.

Starbucks Rewards

starbucksQuando Starbucks nel Febbraio scorso annunciò un cambiamento drastico del suo programma a “premi” (rewards), sia gli investitori che i clienti scesero sul piede di guerra, minacciando proteste e boicottaggi! L’azienda ha puntato già da qualche anno su un mix perfetto tra il settore alimentare e quello tecnologico. Nel Dicembre 2014 nasce infatti l’app Starbucks, dotata di un sistema di ordinazione mobile chiamato “Mobile Order and Pay“. Il funzionamento è semplice ed efficace: l’idea è quella di ordinare un caffè (o un altro prodotto) prima ancora di arrivare al negozio, per evitare le file che, notoriamente, sono piuttosto lunghe. Dopo aver selezionato i prodotti a cui si è interessati dalla app, è sufficiente indicare la propria posizione e l’applicazione vi suggerirà la caffetteria più vicina a voi. A quel punto si paga e ci si reca direttamente nel coffee shop per ritirare l’acquisto. Sempre tramite l’app, l’utente potrà iscriversi al programma My Starbucks Rewards, un programma fedeltà che premia i clienti con una stella d’oro (un punto) ogni volta che acquisti un prodotto Starbucks. I premi sono organizzati in 3 livelli: livello di benvenuto (buono di compleanno e offerte personalizzate via e-mail), livello verde (ricariche gratuite per bevande in-store) e livello oro (cibo gratis e gold card personalizzata). Ebbene, nel 2016 (e soprattutto nel terzo e nel quarto trimestre), il programma Starbucks Rewards ha fatto registrare un aumento dei suoi membri del 18%, che oggi comprende ben 12 milioni di utenti attivi (al 2 Ottobre scorso). Le transazioni via cellulare o altri dispositivi elettronici hanno aumentato le vendite “in store” del 14% negli Stati Uniti, con ben cinque milioni di scontrini “staccati” via cellulare ogni settimana. E siamo ancora all’inizio!

Cina

Starbucks guarda con molto interesse al mercato cinese. Howard Schultz vuole 5.000 negozi aperti in Cina entro la fine del 2021, ovvero 2.600 in più rispetto a quelli attuali. In pratica, un negozio al giorno! Anche se la sfida sembra quasi impossibile, Schultz è convinto di poter rispettare la sua promessa. A questo proposito, il fondatore ha dichiarato: “Sono convinto che, data la fiducia che i nostri clienti in Cina hanno nel marchio Starbucks, l’esperienza accumulata e la fedeltà che essi ci mostrano ogni giorno, nel tempo avremo più negozi in Cina rispetto a quelli presenti negli Stati Uniti“. Le vendite in Cina sono infati aumentate del 6% nel quarto trimestre di quest’anno, con il paese che ha il maggior numero di Starbucks Rewards (più di 10 milioni di membri) dell’area Asia-Pacifico. Tutto quello che un trader deve fare per capire i futuri benefici dell’esposizione al mercato cinese è quello di immaginare i profitti generati dalla nascita di più di 5.000 punti vendita in un paese di grandi prospettive come la Cina, tenendo conto che molte aziende americane hanno provato e fallito in questa impresa! E’ molto probabile che Starbucks rappresenti quindi una delle poche storie di successo in questo senso.

Utili in Crescita Costante

Per arrivare a valere $ 100 entro la fine del 2017, il titolo SBUX avrà bisogno di crescere del 35% per avere qualche speranza di raggiungere questo obiettivo. Starbucks ha appena avuto il trimestre più redditizio dei suoi 24 anni in Borsa. L’utile netto e’ salito del 23% a $ 801 milioni, mentre i ricavi sono saliti del 16% a 5,71 miliardi di dollari. Con numeri così, il traguardo dei 100 dollari ad azione non è un’utopia. Negli anni, ho imparato come il titolo Starbucks sia uno dei pochi che riesce sempre a trovare un modo per battere le stime degli analisti! Attualmente, per l’anno fiscale 2018, la stima degli utili per azione è $ 2,47. Ma con lo sviluppo della società nel mercato cinese che è ancora agli inizi, 22 su 30 dei maggiori analisti di Wall Street prevedono addirittura un target price a $ 64.

(* I CFD sono strumenti ad alto rischio. Il 74-89% di investitori perde i propri soldi facendo trading sui CFD. Sii consapevole che potresti perdere i soldi che decidi di investire.)

Vuoi conoscere e seguire valide strategie di Trading? Ecco IL CORSO giusto da seguire!
... Dopo il Corso, allenati senza rischiare con un Conto Demo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *