I 10 Peggiori Errori Negli Investimenti

Sempre più persone oggi si cimentano nel mondo della finanza, con la speranza di riuscire a generare un reddito extra dai loro investimenti. Tuttavia spesso gli investitori principianti tendono a commettere alcuni errori che alla fine pregiudicano i potenziali guadagni. L’idea di far fruttare i propri risparmi attraverso gli investimenti è sempre allettante, considerando anche che si tratta di un buon modo per accumulare una ricchezza costante nel tempo. Tuttavia, gli investitori principianti devono sempre tener presente che gli investimenti non sono un pranzo gratis!

i 10 peggiori errori negli investimenti

I Peggiori Errori Negli Investimenti

Chi è alle prime armi, deve essere cosciente che basta poco per perdere il denaro investito. Per evitare questa spiacevole situazione, eccovi i dieci peggiori errori che si commettono comunemente negli investimenti, così da poterli evitare.

1. Investire Non è Un Gioco d’Azzardo

Non confondete mai il gioco d’azzardo o la speculazione con un investimento. Se state agendo in base ad un suggerimento o comprando “alla cieca” un’azione, non state investendo. Investire significa prendere una decisione meditata con cui vi trovate a vostro agio e mantenerla nel tempo.

2. Non Fare le Dovute Ricerche

Non fare le dovute ricerche sull’investimento che vi interessa è un errore. La ricerca vi aiuta a capire uno strumento o un prodotto e sapere in che cosa vi state cacciando. Se state investendo in azioni, ad esempio, fate ricerche sulla società in questione e i suoi piani aziendali.

3. Non Avere Un Orizzonte Temporale

Mai investire senza avere un orizzonte temporale in mente. Se avete in programma di accumulare denaro per comprare una casa, ad esempio, dovete ragionare in un’ottica di medio termine. Ma se state investendo per finanziare la futura istruzione universitaria di vostro figlio, è più un investimento a lungo termine. Un investitore deve quindi trovare gli investimenti più adatti al suo orizzonte temporale.

4. Non Bilanciare Il Rischio e il Rendimento

Ricordate che il rendimento che vi aspettate di ricevere ha un rischio. Se un investimento offre rendimenti molto interessanti, tenete presente anche il suo profilo di rischio e calcolate quanti soldi potreste perdere se le cose vanno male. Inoltre, mai investire più di quanto potete permettervi di perdere.

5. Non Considerare La Propria Avversione al Rischio

Non perdete mai di vista la vostra tolleranza al rischio o la vostra capacità di assumervi rischi. Se siete il tipo di investitore che non riesce a sopportare la volatilità e gli alti e bassi associati al mercato azionario, forse sarebbe meglio per voi investire in azioni blue-chip di un’azienda solida e consolidata, piuttosto che nell’azione molto volatile di un start-up.

6. Non Diversificare

Mai mettere tutte le uova nello stesso paniere! La diversificazione è un modo per evitare la sovraesposizione a qualsiasi investimento. Avere un portafoglio composto da più investimenti in vari settori vi proteggerà nel caso uno di loro andrà male. Diversificare aiuta quindi a proteggersi dalla volatilità e dai movimenti estremi dei prezzi in ogni investimento.

7. Non Farsi Ingannare dai Prezzi Bassi

Solo perché siete in grado di acquistare qualcosa a basso costo, non significa che sia anche un buon investimento. Investire consiste nel trovare valore. Un’azione costosa potrebbe ancora offrire un certo valore in termini di prospettive di rendimento. Al contrario, una penny stock potrebbe sembrare allettante se ci basiamo solo sul suo prezzo, ma potrebbe rivelarsi un investimento terribile nel medio/lungo termine.

8. Non Considerare La Tassazione

Prima di investire, bisogna considerare anche l’aspetto fiscale dell’operazione. Alcune obbligazioni (come le municipal bond), possono far ottenere una riduzione delle tasse. Prima di investire, quindi, guardate quale sarà il vostro rendimento dopo aver detratto tasse o commissioni, la fascia fiscale e l’orizzonte temporale di investimento.

9. Non Considerare le Commissioni di Trading

Non bisogna pagare più del necessario sulle commissioni di trading e di intermediazione. Mantenere in portafoglio il vostro investimento e non scambiarlo frequentemente, vi permette di risparmiare sui costi del broker. Altro consiglio utile è quello di guardarsi attorno e trovare un broker che non addebiti commissioni eccessive, in modo da poter mantenere il più alto possibile il rendimento generato dal vostro investimento.

10. Non Fare Ricerche Approfondite

Mai agire sulla premessa che i mercati sono efficienti e non è possibile guadagnare identificando buoni investimenti. Anche se questo non è un compito facile e ogni altro investitore ha accesso alle stesse informazioni che avete voi, è possibile identificare buoni investimenti facendo ricerche più approfondite facendo un uso congiunto dell’analisi fondamentale e dell’analisi tecnica.

(* I CFD sono strumenti ad alto rischio. Il 74-89% di investitori perde i propri soldi facendo trading sui CFD. Sii consapevole che potresti perdere i soldi che decidi di investire.)

Vuoi conoscere e seguire valide strategie di Trading? Ecco IL CORSO giusto da seguire!
... Dopo il Corso, allenati senza rischiare con un Conto Demo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *